BARRETTE LIGHT CON FIOCCHI DI AVENA RICETTA TUTORIAL

Le barrette light con avena sono un’ottima alternativa per una colazione saziante, genuina ed equilibrata. In questa ricetta non ci sono né grassi e né zuccheri, è facile e veloce da preparare.

PORZIONI

8

PREPARAZIONE

8′

COTTURA

25′

Ingredienti

  • 200 g di fiocchi di avena
  • 2 banane medie
  • 50 ml di latte P.S.
  • mezzo cucchiaino raso di bicarbonato
  • 20 g di marmellata o confettura senza zuccheri (tipo Rigoni o Vivi Verde) gusto a piacere

PREPARAZIONE

Dentro il mixer mettete la banana sbucciata e a pezzettoni, i fiocchi di avena, il bicarbonato e il latte. Tritate tutto fino ad ottenere una crema omogenea. Quindi versate su un foglio di carta da forno e livellate con un lecca pentole, quando avrete ottenuto uno strato di circa un centimetro, spalmate nella parte centrale la marmellata.

Sovrapponete i lati dell’impasto in modo da coprire la marmellata, aiutatevi con la carta forno come vi mostro nelle foto.

tutorial 1 barrette light con fiocchi di avena
tutorial 2 barrette light con fiocchi di avena
tutorial 3 barrette light con fiocchi di avena

Cliccate qui per vedere un piccolo filmato in cui compatto il tutto.

Infornate a 180° in forno caldo ventilato per 25′, quindi sfornate e tagliate in 8 porzioni le barrette light.

BARRETTE LIGHT CON FIOCCHI DI AVENA RICETTA TUTORIAL
CONSIGLI E SUGGERIMENTI

PER PORZIONE:

CALORIE 137, PROTEINE 3.6 g, CARBOIDRATI 25.6 g DI CUI ZUCCHERI 7.2 g, FIBRA 4 g E GRASSI 2 g

Come per i biscotti light con fiocchi di avena anche le barrette light con fiocchi di avena non vanno immaginate come un dolce tradizionale. In quanto tra gli ingredienti mancano le uova, il burro o l’olio, la farina e soprattutto lo zucchero. I macro sono ottimi ed equilibrati in ogni caso, hanno tante fibre, carboidrati a lento rilascio come tutte le farine integrali, una buona dose di proteine, zuccheri dati dalla banana e dall’avena e pochissimi grassi.

Due barrette a colazione vi mantengono sazi per tutta la mattinata, potete anche aggiungere uno yogurt o una tazza di latte se preferite.

Si conservano anche 5 giorni, ma al secondo giorno è meglio riscaldarli per qualche minuto.

Seguimi anche su:


Facebook


Instagram


Youtube


Fai clic qui