RICETTA Grissini con farina di Timilia ricetta con scarto di pasta madre

Sono orgogliosa di presentarvi i Grissini con farina di Timilia una ricetta che contiene due tesori, la pasta madre che mi è stata regalata da una mia carissima amica e la farina di grano duro Timilia, un grano in via di estinzione coltivato nel rispetto della natura e macinato a pietra.

PREPARAZIONE

30′

TEMPO DI POSA

4 h + 30′

COTTURA

20′

Ingredienti

  • 600 g di farina Timilia bio
  • 80 g di olio evo + quello per spennellare
  • 320 g circa di acqua tiepida
  • 150 g di pasta madre scartata o 5 g di lievito di birra fresco
  • 10 g di sale integrale

PREPARAZIONE

Sciogliete la pasta madre o il lievito con l’acqua, quindi mettete la farina nella planetaria o sulla spianatoia (se si vuole impastare a mano), fare un buco al centro e mettere tutti gli ingredienti tranne il sale impastate bene. Appena è tutto amalgamato aggiungete anche il sale e continuate a lavorare per almeno 10′.

Ungete con un filo di olio un recipiente e metteteci la pagnotta di impasto coprite con un canovaccio pulito e fate lievitare nel forno spento fino al raddoppio 4 ore circa.

Trascorso il tempo prendete l’impasto e con il mattarello stendete una sfoglia alta di un centimetro, con una rondellina o un coltello a lama liscia fate tante striscioline di un centimetro, che stirerete leggermente con le mani tirando le due estremità e poi attorcigliate delicatamente.

Mettete i grissini su una teglia con carta forno ( io ho riempito 5 teglie grandi ) fate lievitare una mezzo’oretta e poi spennellateli con l’olio. Dopo averli spennellati potete metterci sopra degli aromi come l’origano, il rosmarino, peperoncino tritato o la salvia e se avete dell’olio aromatizzato potete spennellare con quello.

Io spesso uso o quello al peperoncino o quello all’aglio fatti in casa, da provare assolutamente! Quindi infornate i grissini con farina di Timilia a forno già caldo a 180° statico o ventilato a 160° per circa 20′ fino a doratura.

CURIOSITA’

Il grano Timilia o Tumminia, è una varietà di Grano duro molto pregiato in via di estinzione, tipico del territorio Ennese, è un grano povero di glutine e ricchissimo di germe di grano.

 L’Agriturismo San Giovannello a Villarosa in provincia di Enna è un Seed saver, infatti gli sono stati affidati dall’Istituto di Granicoltura di Caltagirone piccole quantità di lenticchie nere di Enna e di grano duro varietà Timilia, per la salvaguardia di queste colture che si stavano estinguendo.

L’azienda ha avuto molti riconoscimenti che hanno premiato sia la qualità dei suoi prodotti biologici, ma anche la costanza e la dedizione di Carla La Placa. Che nonostante molte difficoltà è riuscita a mandare avanti un’azienda che rispetta la natura, coronando il suo sogno, è stata anche ospite alla Rai dove hanno fatto un servizio per la trasmissione Eat Parade.

Ai suoi ospiti offre oltre ai servizi di benessere ed escursioni guidate anche piatti tipici del luogo, con ricette antiche ormai dimenticate e i loro prodotti tra cui i ceci neri, lo zafferano, le cicerchia e tanto altro ancora.

Andate a curiosare nel loro suo sito http://www.sangiovannello.it/ trovate anche la vendita dei prodotti on-line. Dimenticavo la trovate anche su facebook https://www.facebook.com/AgriturismoSanGiovannello?fref=ts

Seguimi anche su:


Facebook


Instagram


Youtube