Pandoro con stampo fatto in casa ricetta facile

Ho sempre voluto fare il Pandoro, ma i tempi di lavorazione e la mancanza dello stampo mi hanno sempre frenato. Ma poi mi sono imbattuta nella ricetta senza sfogliatura di Viva la Focaccia e volevo provarla, l’unico problema: “lo stampo”!

L’ho cercato in vari negozi e non l’ho trovato, poi ho cercato online ma con le spese di spedizione mi sarebbe costato una cifra. Allora ho provato con la pentola, come ho fatto con il Panettone che è venuto perfetto, ma non mi è riuscito.

Non mi sono arresa quindi ho pensato di usare uno stampo di carta del Panettone, nel frattempo mi sono imbattuta su facebook in questa foto

Pandoro con stampo fatto in casa Easy Kitchen

Ho cercato sul web la provenienza ma niente da fare, del proprietario/a nessuna traccia, speravo di trovare un tutorial ma niente allora mi sono cimentata da sola e la prima volta è uscito una cosa indescrivibile,  😀 nemmeno questa volta  mi sono arresa perché e riprovandoci ho capito il metodo.

Il caso volle che il proprietario della foto mi ha contattata vedendo la sua foto nella mia pagina e gentilmente mi ha dato l’autorizzazione di pubblicare il tutorial che aveva fatto, ecco la foto

Pandoro con stampo fatto in casa Easy Kitchen

Sono felice di averlo trovato ehm che mi ha trovata, adesso finalmente posso dare un nome e cognome alla foto che ha fatto il giro del web. Ma andiamo alla ricetta!

PANDORO

circa 1 kg

PREPARAZIONE

1 h e 20′

LIEVITAZIONE

circa 12 h

COTTURA

45′

Ingredienti

Ingredienti per la biga 

  • 65 g di farina Manitoba o Maiorca di tipo 1 bio
  • 33 g di acqua a 30° circa
  • 3 g di lievito di birra secco o 8 g fresco
  • 1 cucchiaino di malto d’orzo o miele o zucchero

Ingredienti

Ingredienti per il primo impasto

120 g farina Manitoba o Maiorca di tipo 1 bio

30 g zucchero

65 g uova intere

Ingredienti per il secondo impasto

  • 250 g farina o Maiorca di tipo 1 bio
  • 130 g zucchero
  • 14 g miele
  • 120 g burro
  • 160 g uova intere
  • 28 g tuorli
  • i semi di un baccello di Vaniglia
  • buccia grattugiata di un limone

PREPARAZIONE

Preparazione per la biga

Sciogliete il lievito e il malto nell’acqua, aggiungete la farina e mischiate con una forchetta. Quando la farina è assorbita, rovesciate la pasta sul tavolo di lavoro e impastate con le mani formando un panetto bello liscio. Quindi formate una palla e mettete a lievitare dentro una ciotola coperta con pellicola in forno spento fino al raddoppio del volume circa 2/3 ore.

Preparazione per il primo impasto

Mettete la biga nella ciotola dell’impastatrice, aggiungete la farina, lo zucchero e meta’ delle uova, azionate e aggiungete a poco a poco il resto delle uova. Impastate per 10′/15′ fino a che l’impasto non si stacchi dalle pareti, ottenendo un panetto liscio ed elastico.

Quindi formate una palla e mettetela a lievitare in un contenitore al riparo da spifferi e coperta da pellicola. Lasciate lievitare in forno fino al raddoppio del volume 2/3 ore.

Preparazione Secondo Impasto

Aggiungete al primo impasto la farina, lo zucchero, il miele, i tuorli, la buccia di limone grattugiata e i semi di vaniglia. Azionate l’impastatrice per qualche minuto, quindi incorporate poco alla volta le uova intere, quando sono assorbite, aggiungete poco alla volta il burro  a temperatura ambiente tagliato a pezzetti.

Continuate ad impastare per 30′ circa  fino a quando il burro non è del tutto assorbito, aspettate che l’impasto si stacchi dalle pareti e diventi liscio ed elastico. Spolverizzate il tavolo da lavoro e le mani di farina e piegate la pasta su se stessa 3 volte,  formate una palla liscia e mettete nello stampo imburrato.

Ungere leggermente la superficie con burro fuso in modo che non faccia la crosta, mettete a lievitare in forno spento fino a che la pasta non raggiunga il bordo circa 5/6 ore circa. A questo punto delicatamente tirate fuori dal forno il pandoro lievitato  e accendete a 150°, una volta arrivato a temperatura infornate il pandoro con cautela per non smontarlo.

Dopo 30′ controllate che non si stia colorando troppo eventualmente coprite con un foglio di alluminio e lasciate cuocere altri 15′. Fate la prova stecchino e se è cotto tiratelo fuori dal forno, sformate dopo 30′. Adesso rovesciatelo su una griglia in modo che passi aria sotto e lasciate raffreddare completamente.

Pandoro con stampo fatto in casa ricetta facile
CONSIGLI E SUGGERIMENTI

Meglio consumarlo il giorno dopo perché il gusto migliora e se volete conservarlo nei giorni successivi, chiudetelo ermeticamente in un sacchetto di plastica in modo che non asciughi.

Io ho usato lo stampo fatto in casa di Gianfranco e ho dovuto mettere qualcosa per tenerlo chiuso perché il pandoro tendeva ad aprirlo. Ho preso il bordo a cerniera di una tortiera piccola e ho messo lo stampo dentro guardate la foto.

Pandoro con stampo fatto in casa ricetta facile

Invece l’idea di Gianfranco Santoro era questa.

Pandoro con stampo fatto in casa ricetta facile

Ho anche fatto la prova con lo stampo di carta del Panettone ecco il risultato.

Pandoro con stampo fatto in casa ricetta facile

Seguimi anche su:


Facebook


Instagram


Youtube